iltuoebook.it

Che cos’è un e-book?

Un e-book, o libro elettronico, è un file di testo formattato secondo particolari criteri ed esportato in un formato (principalmente PDF, ePub o mobi) che ne permette la lettura su dispositivi elettronici come computer e tablet – attraverso programmi specifici – oppure su dispositivi dedicati come i cosiddetti e-reader (Kindle, Nook, Kobo, Sony Reader e altri). Questi ultimi utilizzano una tecnologia, chiamata e-ink, che simula con buoni risultati il tradizionale aspetto dell’inchiostro sulla pagina.

 

Cosa devo fare se voglio pubblicare un mio testo in e-book?

Oltre a quello che faresti normalmente ai fini di una pubblicazione cartacea (editing, correzione bozze), devi appunto preparare il tuo libro in formato elettronico dotandolo di una copertina, di alcuni semplici riferimenti relativi al copyright e possibilmente di un indice, posto all’inizio del libro, che permetta di vedere i vari capitoli e di raggiungerli con facilità. Oltre a questo, un e-book dovrebbe anche essere dotato di un indice di navigazione, ovvero un indice col quale attraverso un e-reader ci si può muovere liberamente all’interno del libro senza dover tornare ogni volta all’inizio. Il tutto andrà poi esportato nel formato richiesto e controllato “dal vivo” sui vari device per vederne l’aspetto effettivo.

 

Il mio libro elettronico deve avere un codice ISBN?

Non necessariamente. In alcuni store digitali, come Amazon, non è richiesto, in altri invece sì. Alcuni siti regalano i codici ISBN, altri li fanno pagare (a volte anche profumatamente). In alternativa, se magari si ha intenzione di pubblicare più di un libro, ci si può registrare come editori presso l’agenzia ISBN italiana. È un’operazione piuttosto semplice, per cui non servono particolari requisiti. Bisogna inoltre ricordare che l’edizione digitale e quella cartacea di uno stesso libro devono avere due codici differenti.

 

E se voglio mettere in vendita anche un libro tradizionale?

Per come stanno al momento le cose, offrire oltre all’e-book una versione cartacea del proprio libro è un’ottima idea. Esistono diversi servizi di print on demand che spesso permettono anche, in parallelo, la distribuzione del formato elettronico attraverso vari canali. Bisogna però valutare bene il discorso dei costi, dal momento che una singola copia può arrivare a costare 8/10 euro (se non di più). E mettere in vendita il libro di un autore sconosciuto a 15/20 euro significa condannarlo all’oblio. CreateSpace ad esempio, la società di Amazon che gestisce il Print on demand, offre prezzi molto competitivi (oltre a concedere gratuitamente i codici ISBN) ma è assolutamente necessaria la conoscenza dell’inglese. Inoltre, bisogna considerare che per realizzare una versione cartacea, il testo deve essere reimpaginato tenendo conto del formato del libro, delle pagine bianche, degli eventuali link che vanno tolti o esplicitati. Non è un’operazione difficilissima, ma bisogna saperla fare.

 

Venderò molte copie?

Probabilmente no, soprattutto se il libro si presenta male (ad esempio mostra una copertina realizzata in modo amatoriale o ha una descrizione poco convincente). Ma se hai in mano un buon testo e sei in grado di reggere il confronto con i libri prodotti dall’editoria ufficiale, allora potresti avere qualche soddisfazione. Tieni conto che mentre sul mercato anglosassone gli e-book – anche autopubblicati – sono una realtà in forte espansione, in Italia il mercato dei libri elettronici non è ancora decollato. Nel prossimo futuro, però, qualcosa di simile accadrà anche da noi e quelli che si sono mossi per tempo ne trarranno sicuramente vantaggio. A differenza di un libro cartaceo, infatti, un e-book non rischia di finire fuori catalogo o al macero ma rimarrà sempre disponibile.

 

Devo promuovere il mio libro?

In una sola parola sì. Anche se hai scritto un capolavoro, se nessuno sa che è disponibile, difficilmente riuscirai ad attirare attenzione. Ci sono molti modi per promuovere il proprio libro, si possono sfruttare i social network o le promozioni offerte da Amazon o quant’altro. L’importante è non superare mai il limite della tollerabilità, perché quando l’autopromozione diventa troppo insistente rischia di provocare l’effetto opposto. Sono anche da evitare tutti i trucchetti da quattro soldi come le recensioni fatte dagli amici, gli scambi di favori fra blog letterari e cose del genere. Nel migliore dei casi serviranno a poco o nulla, nel peggiore potrebbero diventare una macchia difficile da cancellare. E se proprio devi farla sporca, vedi di farla molto sporca. Come John Locke.

 

Quanto costa tutto questo? E quanto guadagno?

Fondamentalmente quello del self-publishing è un servizio gratuito, visto che store digitali e distributori guadagnano trattenendo una percentuale sulle vendite (mediamente dal 30 al 40 per cento). Può invece avere un costo il codice ISBN, così come eventuali servizi aggiuntivi. È consigliato rivolgersi a professionisti del settore per aspetti tecnici come la formattazione del testo o la creazione della copertina. Servizi del genere, offerti anche da questo sito, possono fare la differenza e aiutano a togliere quella patina di “dilettantesco” che molti libri autopubblicati spesso hanno. Provare a fare da soli può essere gratificante – si può ad esempio fare riferimento alla guida al self-publishing segnalata qui sotto – ma bisogna anche saper riconoscere i propri limiti e non improvvisarsi a tutti i costi grafici o impaginatori.

 

Ne vale la pena? 

È sicuramente una strada da provare, ma bisogna sapere a cosa si va incontro. Quella di diventare editori di se stessi può anche sembrare un’idea entusiasmante ma richiede un grosso investimento in termini di tempo e di impegno. Se però vuoi provare a cimentarti nell’impresa, questo è il momento giusto. Il self-publishing è ancora in una fase pionieristica e c’è spazio per sperimentare.

 

Vuoi saperne di più? Acquista Tutto quello che devi sapere per pubblicare (e vendere) il tuo   e-book, la guida al self-publishing che ti aiuterà a far luce su argomenti come:

  • I vari formati degli e-book
  • La formattazione del testo
  • Gli indici del libro
  • L’importanza della copertina
  • Scegliere il “giusto” prezzo
  • DRM e diritto d’autore
  • Come ottenere un codice ISBN
  • Presentare al meglio il proprio libro
  • Conoscere Amazon: il programma KDP Select, le recensioni, il codice segreto della formattazione
  • Smashwords e altri store digitali
  • Aspetti fiscali nazionali e internazionali (come ottenere l’esenzione fiscale sul mercato statunitense)
  • Print on demand
  • Promuovere un libro nell’era digitale
  • Storie di successo: Amanda Hockey, John Locke, Hugh Howey

 

Acquista il libro
su Amazon

Acquista in ePub
su Smashwords